A Franciacorta è arrivata la MitJet 2L

A Franciacorta è arrivata la MitJet 2L

Grazie alla partnership con le concessionarie L’auto e Lautoweb, la divertente MitJet 2L del team Dazeroa300 è ora disponibile all’autodromo di Franciacorta.

La MitJet nasce nel 2006 da un’idea della Tork Engineering, società francese specializzata nella progettazione e costruzione di vetture speciali e da corsa.

L’auto è stata concepita per offrire il massimo divertimento in pista e per essere un mezzo formativo sia per piloti emergenti che per semplici appassionati, vista la facilità con la quale si può portare al limite.

mitjet_motorsport_photo (2)

Dal 2015 viene organizzato anche un monomarca nel nostro paese, il MitJet Italian Series, con sei appuntamenti sui principali circuiti italiani.

La meccanica di questo veicolo è sviluppata attorno ad una configurazione molto classica: si tratta di un telaio tubolare, con motore anteriore longitudinale e trazione posteriore.

La MitJet 2L monta un propulsore Renault 2 litri 16 valvole aspirato da 225 cavalli, collegato a un cambio sequenziale SADEV a 6 marce, con comando meccanico a leva “tira-spingi”, oppure in alternativa con comando elettroattuato e paddles dietro al volante (proprio come nel caso di quella fornita dal team Dazeroa300).

La sospensione anteriore è a quadrilatero deformabile, mentre al posteriore un tradizionale ponte rigido è abbinato a un semplice differenziale libero, non autobloccante.

mitjet_motorsport_photo (5)
Sospensione anteriore (si intravede il motore 2.0 Renault sullo sfondo)
mitjet_motorsport_photo (6)
Sospensione posteriore composta da un semplice ponte rigido sul quale è applicato un differenziale di tipo libero.

La silhouette che copre la meccanica non è strutturale ed è costruita in vetroresina per contribuire all’abbattimento della massa complessiva, che si ferma a soli 720 kg a vuoto (quindi un rapporto peso potenza di 3,2 kg/cv).

Le gomme sono le semi-slick Yokohama Advan, quindi più prevedibili nel comportamento rispetto a una slick, ma con un battistrada generoso da 255 mm, calettato su un cerchio da 18 pollici.

Un vero e proprio giocattolo, con il quale potersi allenare in pista a Franciacorta, senza controlli elettronici e con la possibilità di essere affiancati da un pilota professionista.

La disponibilità di questa vettura è stata resa possibile grazie alla partnership tra il team Dazeroa300 e le concessionarie comasche L’Auto e Lautoweb, dell’imprenditore Calogero Pedalà, le quali hanno sponsorizzato l’intero parco vetture da pista del team, che comprende, oltre alla nuova arrivata MitJet 2L, anche una Ferrari 458 e una BMW M3, credendo nel progetto di promozione anche al di fuori del proprio territorio.

Il team Dazeroa300 è ben strutturato all’interno del circuito bresciano, avendo la propria base operativa con box, officina e un’area ospitality.

“Dazeroa300 nasce come contenitore di idee per le attività di incentive e team building – dichiara Davide Campana, direttore del team – studiamo iniziative ad hoc per tutti gli appassionati di motori e velocità, come eventi in pista e attività di guida sportiva”.

La MitJet 2L attende tutti gli appassionati a Franciacorta, per qualche giro di divertimento o per turni interi di allenamento in pista.

Per informazioni e contatti vi rimandiamo direttamente al sito internet del team: www.dazeroa300.com.

1Dazeroa300_MitJet

mitjet_motorsport_photo
L’interno nudo e puro della MitJet, con cambio sequenziale meccanico.

 

Lascia un commento