Il Salone diffuso

Il Salone diffuso

Il Salone diffuso. Inizia dall’aeroporto Sandro Pertini di Torino la rassegna automobilistica di giugno. Con l’esposizione di tre modelli di stile parte la rassegna automobilistica di Torino, giunta alla terza edizione. Si tratta di un Salone diffuso, gratuito, pensato per un weekend lungo e dove le case, grazie ad un modello standard di stand, hanno pari dignità e bassi costi di partecipazione.

La rassegna, lo scorso hanno, ha ospitato oltre 600.000 visitatori e quest’anno ne sono previsti oltre 800.000. A breve, nel giro di un paio di settimane, conosceremo tutte le case che esporranno in questo Salone innovativo, mentre, per i saloni tradizionali, sembrano arrivati tempi duri viste le numerose defezioni, già ufficializzate, per l’IAA di Francoforte, il più importante salone in Europa. Ovviamente il nuovo Salone dell’Auto di Torino, che si svolgerà, prevalentemente al Parco del Valentino, da 7 all’11 giugno, riscopre il ruolo del design torinese. Proprio per questo sono previsti numerosi eventi connessi alla carrozzeria, sia storica sia moderna, nell’ambito del Salone.

Il ruolo dell’Aeroporto di Torino Caselle, il Sandro Pertini, è analogo a quello svolto dalla stazione principale dell’Alta Velocità di Porta Susa lo scorso anno, dove vennero ospitati molti modelli di stile in scala (qui sono in dimensioni reali): coniugare le diverse modalità di trasporto. I tre modelli esposti (Touring, IED, Mole) saranno visibili nella zona partenze (dopo i valichi di sicurezza) e in quella arrivi fino al 12 giugno.

Lascia un commento