Seat introduce il Digital Cockpit su Arona e Ibiza

Seat introduce il Digital Cockpit su Arona e Ibiza

Il Digital Cockpit SEAT è già ordinabile su Arona e Ibiza: l’obiettivo è quello di offrire informazioni più chiare, versatili e personalizzabili. Così la SEAT Arona è il primo crossover sul mercato a beneficiare del display interattivo personalizzabile da 10,25” che, dallo scorso gennaio è disponibile su Leon e Ateca.

Il Digital Cockpit è un quadro strumenti progettato come display interattivo configurabile in base alle esigenze del guidatore, e vanta una risoluzione di 133 dpi. Grazie alla sua caratteristica alta densità di pixel, la strumentazione digitale ha un design più moderno e versatile, ed è anche più funzionale, consentendo ai conducenti di visualizzare le medesime informazioni presenti anche sui quadranti analogici (come il tachimetro e il contagiri), così come le mappe a colori e il navigatore (disponibile come optional).

Il controllo delle informazioni fornite è semplice e richiede al conducente di premere semplicemente il pulsante di controllo “View” presente sul volante per scorrere i tre principali display disponibili, riducendo così al minimo le distrazioni e ottimizzando la chiarezza delle informazioni fornite in base alle esigenze del guidatore. Il passaggio tra le diverse informazioni disponibili sul display TFT da 1.280 x 480 pixel è fluido grazie alla frequenza di aggiornamento di 75 Hz, che facilita la lettura delle informazioni.

Le scelte del display
Il Digital Cockpit SEAT offre tre principali display di informazioni: Classic, Digital Maps e Semi-circular Watches. La modalità Classic fornisce informazioni in merito alle più comuni funzioni analogiche quali tachimetro e contagiri, ma tra questi due quadranti digitali è possibile visualizzare ulteriori dati, come ad esempio informazioni di navigazione, musica, telefono, dati di guida e informazioni di assistenza (mantenimento di corsia, rilevamento dell’angolo cieco, Front Assist e ACC) e lo stato del veicolo. Mentre ulteriori informazioni possono essere visualizzate anche nel centro dei quadranti.
La modalità Digital Maps sfrutta al massimo il display da 10,25” del Digital Cockpit, mostrando informazioni dettagliate sulla mappatura della zona in cui ci si trova e rendendo più semplice trovare parcheggi o garage e seguire le indicazioni di navigazione. La mappa può essere ingrandita o ridotta per rendere più semplice l’orientamento del guidatore. Questa modalità di visualizzazione fornisce anche tutte le informazioni disponibili sul menu come telefono, dati di guida, informazioni di assistenza e stato del veicolo. La modalità Semi-circular Watches conferisce una maggiore chiarezza a informazioni importanti quali indicazioni stradali, informazioni avanzate sul sistema di assistenza alla guida come l’assistente per il mantenimento della corsia (disponibile su Leon e Ateca), il rilevamento angolo cieco, front assist e lo stato del veicolo.b I dati di marcia (che comprendono consumo di carburante, distanza percorsa e chilometraggio totale) restano sotto controllo in tutte e tre le visualizzazioni. Il sistema consente inoltre di mostrare la musica attualmente in riproduzione, nonché di scorrere la propria libreria musicale con una minima necessità di distogliere gli occhi dalla strada. E in un mondo costantemente connesso, se si riceve una chiamata sul display comparirà l’ID del chiamante, con la persona mostrata come un “pop-up” sullo schermo.

Flessibilità
La personalizzazione del Digital Cockpit significa che, indipendentemente da chi si trova al volante, gli verranno mostratele le migliori informazioni. Due dei display principali – Classic e Semi-circular Watches – possono essere adattati per mostrare informazioni specifiche. Ciò significa che se il guidatore vuole mescolare le indicazioni di navigazione con i tradizionali quadranti del tachimetro e del rilevatore di velocità, o utilizzare l’intero schermo per visualizzare una mappa dettagliata, queste impostazioni possono essere salvate sotto il profilo utente, per essere selezionate facilmente ogni volta che quel conducente di mette al volante. È possibile creare e salvare nel sistema fino a tre profili per ogni modalità di visualizzazione. Inoltre, il Digital Cockpit è dotato di sensori di luce che, a seconda delle condizioni di illuminazione dell’ambiente e tramite un algoritmo, adattano l’illuminazione del display del veicolo. In Italia, l’equipaggiamento su richiesta è già ordinabile sulle versioni Style, XCellence ed FR di Ibiza e Arona, e avrà un costo di 350 euro.

 

Lascia un commento