Volkswagen Touareg: ammiraglia blasonata

Volkswagen Touareg: ammiraglia blasonata

Volkswagen Touareg: ammiraglia blasonata – Con la terza generazione la SUV premium di Wolfsburg ha alzato ulteriormente l’asticella puntando tutto su comfort, tecnologia e piacere di guida.

Con l’uscita di scena della Volkswagen Phaeton lo scettro di ammiraglia passa di diritto nelle mani della Volkswagen Touareg, la SUV premium tedesca che con il restyling di terza generazione non poteva rappresentare meglio questo importante e al tempo stesso pesante riconoscimento.

Imponente ma elegante

Volkswagen Touareg

Basata sulla moderna piattaforma MLB Evo, la stessa adottata da Audi Q7, Porsche Cayenne, Bentley Bentayga e Lamborghini Urus, la blasonata SUV di Wolfsburg è non solo cresciuta in lunghezza (+8 cm) e larghezza (+4,5 cm) ma ha anche perso ben 106 kg di peso grazie al moderno telaio in alluminio. Nonostante le dimensioni generose la nuova Touareg appare più filante e slanciata, un risultato reso possibile grazie a un design più sportivo con linee scolpite e filanti. All’anteriore spicca la nuova e gigantesca calandra a listelli cromati che fa da sfondo ai moderni fari Matrix Laser; nella fiancata ritroviamo una silhouette filante e possente con cerchi in lega fino a 21 pollici; infine, al posteriore fanno bella mostra di se le generose spalle e i caratteristici fari a Led.

Come al cinema

Volkswagen Touareg

Ma il vero colpo d’occhio lo avrete una volta saliti a bordo. La moderna ma semplice plancia, fatta di ottimi materiali, gradevoli finiture e azzeccati accostamenti, integra ora un contenuto tecnologico mai visto prima. Davanti al guidatore spicca uno schermo da ben 12,0 pollici con funzione di strumentazione mentre al centro della plancia trova posto il mastodontico schermo touch da ben 15 pollici con funzione di infotainment. Praticamente tutti i tasti fisici sono scomparsi e ogni funzione viene gestita tramite il generoso schermo centrale o tramite i comandi vocali. Entrambi i display hanno una definizione da film in HD e una fluidità davvero degna di nota. Il resto dell’abitacolo è un tripudio di pelle, inserti in legno, plastiche morbide e materiali di buona fattura.

Diesel avanti tutta

Volkswagen Touareg

Contrariamente a quanto stanno facendo un po’ tutte le Case costruttrici e a quanto sta avvenendo non solo in tutta Europa ma anche nel resto del Mondo, la Volkswagen ha previsto che la nuova SUV premium tedesca verrà proposta nel Bel Paese unicamente con motorizzazioni esclusivamente a gasolio. Fin da subito, infatti, si potrà optare per il 3.0 litri V6 TDI da ben 286 CV e 620 Nm ma successivamente potrebbero arrivare la variante meno prestazionale da 231 CV, un 3.0 litri V6 TFSI da 340 CV e da 367 CV nella variante ibrida plug-in e, infine, un 4.0 litri V8 TDI da 421 CV. Il motore diesel sarà abbinato all’ottimo cambio automatico a convertitore di coppia con 8 rapporti prodotto dalla ZF e alla trazione integrale permanente 4Motion con differenziale centrale Torsen. Al fianco dell’ottima meccanica sulla nuova Touareg fanno il loro debutto anche un rinnovato assetto che nella variante più prestazionale si affida a sospensioni pneumatiche a controllo elettronico, un asse posteriore sterzante e un nuovo sistema elettromeccanico di compensazione del rollio.

Vede lei per te

Volkswagen Touareg

Anche sul fronte della sicurezza la blasonata SUV di Wolfsburg non le manda di sicuro a dire. La guida assistita è capace di condurre in autonomia la vettura in colonna fino a 60 km/h e si avvale del front assist con funzione di frenata d’emergenza, del sistema di assistenza agli incroci, della frenata anti-collisione multipla, del lane e side assist, del trailer e park assist, e dell’emergency assist. Introduce inoltre un sistema proattivo di protezione degli occupanti con chiusura dei finestrini e del tetto panoramico in caso di incidente e l’inedita Nightvision: una termocamera a raggi infrarossi capace di individuare al buio la sagoma di un umano o di un animale presente su strada, ostacolo che viene poi illuminato dai nuovi fari intelligenti ora a matrice di LED.

Ma quanto mi costi

Volkswagen Touareg

Certo è che una tale tecnologia, innovazione e comfort non passa di certo inosservata nemmeno quando è ora di pagare il conto. Declinata in due diversi allestimenti: Style e Advanced, la nuova Touareg attacca il listino con un prezzo base di 61.000 euro ma può facilmente arrivare fino a 76.500 euro. Il divario tra i due allestimenti è di ben 11.000 euro mentre il delta prezzo tra il V6 da 231 e quello da 286 CV è di 4.500 euro. Gli interni, infine, possono essere declinati in 2 diverse personalizzazioni: Elegance e Atmosphere, mentre gli esterni in altre due: R-Line e R-Line Black Pack.

Sembra di volare

Volkswagen Touareg

Testata lungo le panoramiche strade collinari nei dintorni di Salisburgo, la nuova Touareg si è fin da subito dimostrata un’ottima SUV con la quale affrontare un lungo viaggio in totale relax. Si perché il suo ormai famoso comfort di bordo è rimasto invariato, la silenziosità nell’abitacolo regna sovrana, i fruscii e le vibrazioni sono praticamente azzerati e ogni minima asperità del terreno viene meticolosamente filtrata dalle sospensioni a controllo elettronico. Ciò che, invece, è cambiata è la sua indole da passista perché, vi sembrerà strano, ma ora la Touareg è piacevole da guidare anche in mezzo alle curve o su una tortuosa strada di montagna.

Volkswagen Touareg

Attenzione, non stiamo dicendo che è diventata una vettura adatta a farci le gare in pista o che le sue ben due tonnellate di peso non si sentono o che le sue generose dimensioni e la sua altezza da terra non ne influenzano la dinamica di guida ma che, merito dell’ottimo assetto, delle quattro ruote sterzanti e delle barre antirollio attive, la SUV premium di Wolfsburg è ora in grado di regalarti quel pizzico di agilità, di spigliatezza e di divertimento in più che male non fa. Grazie a questo popò di equipaggiamento la SUV tedesca restituisce una elevata stabilità nei curvoni veloci, un rollio praticamente azzerato, una maggiore rapidità nei cambi di direzione e una superiore agilità negli angusti spazi cittadini o in off-road. Peccato solo per lo sterzo, si leggero e confortevole ma poco comunicativo e con un certo vuoto al centro che non ti fa percepire cosa stia succedendo sotto gli enormi pneumatici da 20 pollici. Inoltre, è successo più volte che le stesse ruote anteriori abbiano seguito ogni variazione del manto stradale costringendoci a continue correzioni sullo sterzo.  Per il resto l’impianto frenante è potente, morbido nell’inserimento e ben modulabile e l’assetto è così neutrale da farci sembrare di star letteralmente fluttuando in aria.

Volkswagen Touareg

Il motore eroga ben 286 CV e 620 Nm di coppia massima, valori di tutto rispetto che fanno sembrare gli oltre 2000 kg di peso come se fossero una piuma. La nuova Touareg, infatti, avanza con disinvoltura nella più totale souplesse, l’erogazione è morbida, lineare e mai brusca – merito anche dell’ottimo cambio automatico sempre fluido e veloce – e le prestazioni di certo non le mancano con uno 0-100 km/h coperto in soli 6,1 secondi. La trazione integrale permanente con differenziale centrale Torsen, infine, svolge egregiamente il proprio dovere scaricando a terra tutta la coppia anche su fondi scivolosi, bagnati o sporchi evitando l’intervento repentino del controllo di trazione.

Lascia un commento